Autorizzazione all’uso dei cookie

Tu sei qui

Cerimonia di inaugurazione dell'anno scolastico

Contenuto in: 
Tags: 

LE FOTO DELLA GIORNATA

Cerimonia di inaugurazione 
dell’anno scolastico 2017-2018
Lunedì 18 settembre 2017 
Plesso “Falcone” I.C. “Pirandello”  - Taranto

A Taranto per la cerimonia di inaugurazione del nuovo anno scolastico. Nella scuola primaria Giovanni Falcone del quartiere Paolo VI, recentemente rimessa a nuovo dopo essere stata distrutta da atti vandalici, il Capo dello Stato, accompagnato dalla ministra dell'Istruzione Valeria Fedeli, ha stretto la mano a decine di studenti che sbandieravano un drappo tricolore. Una festa segnata dal videomessaggio dallo spazio dell'astronauta Paolo Nespoli e da quello, tutto da ridere, dell'attore pugliese Checco Zalone. Il discorso d Mattarella ha toccato anche il tema del vandalismo: "Chi distrugge le scuole, chi compie atti di vandalismi, provoca una grave ferita non solo a se stesso ma a tutti voi studenti, quando si danneggia una scuola viene ferita in realtà l'intera comunità nazionale" - ha detto il presidente della Repubblica - Allo stesso modo  quando una scuola risorge dalle macerie di un terremoto e dalle devastazioni teppistiche, è motivo di sollievo per l'intera società" e "qui a Taranto la cittadinanza intera si è mobilitata"

Per l'occasione la nostra scuola ha esposto in mostra sei formelle di impasti refrattari decorate a lustro di 15x15 cm, realizzate nel Laboratorio di ceramica con il coordinamento del prof. Salvatore Mazzotta.

La delegazione del Liceo era composta dalla Dirigente prof.ssa Tiziana Paola Rucco, dai proff. Piero Nicotra, Marinilde Giannandrea, Salvatore Mazzotta e dagli studenti Elisabetta Zappatore della VB Arti Figurative e Simone Giovanni della IVH Design.

Le sei formelle restituiscono una dimensione visionaria e caotica, in cui affiorano brandelli di architetture, ragni, divinità del vento, mari, vele spiegate e la luce che brilla come l’oro del lustro. Sono il segno della cultura radicata in una terra in cui rimangono le testimonianze di tante conquiste, approdi (anche molto recenti), di contaminazioni e fusioni tra popoli. Un luogo accogliente dai colori intensi, miscelati in una visione vertiginosa e piena di pathos, come il ritmo fenetico della pizzica o il rumore costante delle onde che battono sulle coste orientali del Mediterraneo. Il tarantismo per de Martino è la testimonianza della cultura magico-religiosa dei ceti contadini del Sud, un supporto esistenziale e un sistema di resistenza alle pressioni egemoniche.  Nonostante i profondi mutamenti sociali, culturali, tecnologici e la nostra costante proiezione verso il futuro, questa dimensione caotica attraversa ogni livello dell’esistenza contemporanea e l’arte per la sua natura visionaria e immaginifica non può ignorarla. Pertanto il Salento, con le sue luci e le sue ombre, con la sua dimensione dionisiaca, diventa in queste formelle, non solo un insieme di immagini, ma anche uno stato della mente. Uno stato fatto di magia, di divinità antiche, di spiritualità, di un’arte splendida e ridondante come il Barocco che riempie con il suo “horror vacui” ogni edificio. 

 

Liceo Artistico e Coreutico Ciardo Pellegrino - Via Vecchia Copertino 6 - 73100 Lecce Tel +39 0832 352431

Posta Elettronica Certificata: lesl03000r@pec.istruzione.it - E-mail: lesl03000r@istruzione.it

Copyright © 2017 - Liceo Artistico Ciardo Pellegrino - Tutti i diritti riservati. 

Validazione HTMLValidazione CSS